0533 325358 - 338 7011818 avv.samuelebellotti@gmail.com
Seleziona una pagina

Comacchio, 7 marzo 2013 – VIOLENZA sessuale e atti osceni su un autobus, ai danni di un’addetta alle pulizie. Con questa accusa un autista dell’Atc, V.S., 47 anni, difeso dall’avvocato Enrico Zambardi, è stato condannato a due anni e sei mesi di reclusione (pena non sospesa), come richiesto dal pm Nicola Proto. Ieri è arrivata la sentenza del collegio composto dai giudici Mattellini, Rizzieri e Landolfi.
I fatti contestati risalgono alla mattina del 10 agosto 2010, in un deposito Atc di Comacchio. Secondo l’accusa, a fine corsa, la vittima era salita sul bus per fare le pulizie. A quel punto l’autista, fermo sulla scaletta della porta di accesso al mezzo, aveva appoggiato la bocca sulle parti intime della donna, ‘mordicchiandola’secondo il racconto della protagonista, prima di abbassarsi i pantaloni e tentare un approccio sessuale con la forza. Il tutto trattenendo per un braccio la dipendente, che comunque non aveva riportato ferite o lesioni nella circostanza…. segue